FABRIANO – ITIS “MERLONI”

Luogo
Fabriano (AN)
Committente
Provincia di Ancona
Anno
2017
Ruolo
Progettazione esecutiva strutturale
Intervento
Miglioramento di edificio esistente
Credits
-
DESCRIZIONE
Il progetto riguarda gli interventi di miglioramento/adeguamento statico-sismico e messa in sicurezza dei solai di parte dell’I.T.I.S. “Merloni” di Fabriano (AN). In particolare i corpi oggetto di intervento sono i corpi B e C.
Il miglioramento sismico di una struttura di c.a. progettata e costruita senza tener conto dell’azione sismica (il Comune di Fabriano è stato classificato sismico per la prima volta nel 1983, mentre la costruzione dei corpi B e C risale alla fine degli anni ‘60) è un problema piuttosto complesso perché non sempre si hanno a disposizione gli elaborati originali completi del progetto strutturale e comunque, anche qualora si disponesse delle specifiche originali di progetto, generalmente si riscontra che i quantitativi e la disposizione delle armature, progettate con le norme dell’epoca, sono tali da non fornire una sufficiente duttilità agli elementi strutturali.
A valle della verifica dello stato attuale, si è proceduto per ciascun corpo all’elaborazione di un modello strutturale tridimensionale rappresentativo dello stato di progetto e all’esecuzione di una serie di analisi dinamiche non lineari con time history.
Nel Corpo B per incrementare la duttilità della struttura nei confronti delle azioni sismiche orizzontali e ridurre l’input sismico gravante sulla struttura il progetto prevede di aggiungere smorzamento di natura isteretica, mediante l’utilizzo di tecnologie innovative che prevedono l’inserimento di controventi metallici in grado di dissipare energia (“controventi dissipativi”). I controventi dissipativi sono costituiti da un’asta metallica con un dispositivo dissipativo montato in serie alla stessa; il dispositivo ha un comportamento isteretico non lineare e dissipa energia sfruttando lo spostamento relativo tra le estremità, scaturito dallo spostamento di interpiano, riducendo così l’energia che investe la struttura.
Nel corpo C, poiché per la configurazione plano altimetrica del fabbricato non si raggiungono spostamenti ideali per l’applicazione di controventi dissipativi, l’incremento di resistenza alle forze orizzontali viene raggiunto mediante l’inserimento di controventi tradizionali in acciaio.
Il progetto si conclude con il miglioramento sismico controllato al 65% anche dei giunti tra i corpi B e C e i corpi adiacenti. In particolare si interviene sui giunti tra i corpi B e C, tra il Corpo C e la Palestra e tra il Corpo B e il Corpo A2. Il progetto di miglioramento dei giunti ha riguardato l’incremento della corsa in entrambe le direzioni delle mensole di appoggio.
Gli interventi sopra esposti hanno consentito di raggiungere l’obiettivo del miglioramento sismico controllato al 65%, addirittura superandolo, conseguendo un miglioramento sismico controllato che si attesta intorno al 70%.

Copyright © 2019 ALL INGEGNERIA – Via 1° Maggio 56/a 60131 ANCONA (AN) – ITALY – P.IVA: 01065520429 – Tel. +39 071 2800274 – email: info@allingegneria.it – All rights reserved